IL MIO POSTO NEL MONDO.

LUIGI TENCO, IL RAGAZZO COL SAX


Quando un cantautore muore in modo tragico,  a nemmeno trent’anni e  in circostanze non del tutto chiare, questo,  entra nella leggenda,   tra interrogativi e dubbi che inevitabilmente ritornano, in questo 2017, a cinquanta anni esatti dalla sua morte. 

Come è consuetudine per questa compagnia il portare a teatro “storie di persone”,  il TeatroChe, si sente  oggi così di dar voce alla Sua storia.

La sceneggiatura teatrale,  scritta a due mani dal regista G. Furlani e l'attore Mauro Bertozzi,  propone  uno spettacolo in ricordo della sua figura di grande cantautore e di uomo innamorato della libertà e della vita
La narrazione ad una voce è così accompagnata dai brani più struggenti e significativi della carriera di Luigi Tenco ( Ho capito che ti amo, In qualche parte del mondo, Mi sono innamorato di te, Lontano lontano, Ciao amore, ciao,  Cara maestra,  Io sono uno  ...e altri) e arricchita da video riprese e immagini che riprendono la vita dell'artista.
Durante lo spettacolo vengono riproposti passaggi di vita, riflessioni, antologie di fatti avvenuti proprio negli anni in cui Tenco si esprime come artista, gli anni ’60, quelli dello scandalo della Dama Bianca e della censura musicale sempre presente, il tutto senza mai entrare nel privato di Tenco, e senza cadere mai nel gossip .

Io sono uno che sorride di rado, questo è vero, ma in giro ce ne sono già tanti che ridono e sorridono sempre, però poi non ti dicono mai cosa pensano... "

Tenco figura da sempre come un ragazzo sì irrequieto,  ma non depresso o triste come alcuni lo hanno raccontato;  un artista che sceso dal palco si toglieva la maschera e tornava a essere allegro e spiritoso come sempre”.

Un ragazzo con tanta voglia di conoscere la vita, di amarla, di trovare “ Il suo posto nel mondo, da cui il titolo dello spettacolo.



Genere PROSA E MUSICA DAL VIVO con VIDEO PROIEZIONI

Durata: 1 ora e 20' - unico atto                                                          


Per saperne di più...

LO SPETTACOLO DI TENCO A FAVORE DEL GRADE  
-  RESTATE 2017, articolo sul sito


Liberamente tratto dal libro

"Il mio posto nel mondo", 

Edizioni BUR Biblioteca Universale Rizzoli 

E. De Angelis,-E. Deregibus - S. Secondiano Sacchi.


"La mia più grande ambizione è quella di fare in modo che la gente possa
capire chi sono io, attraverso le mie canzoni."

Luigi Tenco - (intervista del 1962 di Sandro Ciotti)

"Chi non è in grado di domandare un minimo di intelligenza ad una canzone, non può certo capire una morte."
Salvatore Quasimodo - (da un articolo del 10 febbraio 1967)

"Dato che non si può minimamente immaginare ciò che accadde nella vita
di chi oggi giace in un cimitero, venne inventato il romanzo."

Gore Vidal - (3 ottobre 1925 –31 luglio 2012)

Per saperne di più...

Photo Gallery del Debutto

Centro Kaleidos - Poviglio

Photo Credit Grace F.

Photo Gallery Restate

Chiostri di S. Pietro, RE

Photo Credit Grace F.